trapani

Ed eccomi arrivata a Trapani, un affascinante viaggio alla scoperta dei luoghi, dell’arte e della tradizione siciliana.

A Trapani le luci sono come pennellate di colore e i profumi esaltano i sensi.

Trapani è Sicilia, ma quella parte dell’isola che si sporge verso il centro del Mediterraneo, il mare nostrum che da qui si lascia osservare e da cui ci arriva il canto delle sirene che ci invita ad esplorarlo.

Ma Trapani è anche e soprattutto il colore rosso, quello che di cui si tinge il cielo dei suoi tramonti infuocati e che si riflette nel mare vicino alle tonnare.

Trapani è un’orgia di profumi, non solo di agrumi, ma anche quelli dei sentori dalle mille sfumature dei suoi fantastici vini che da quest’angolo dell’isola stanno andando alla conquista del mondo (su tutte, la Cantina Cusumano).

Trapani è sorvegliata e custodita dall’alto dall’antica Erice, che getta uno sguardo benevolo anche ai vagamonders illuminati che decideranno di visitarla e di farsi rapire da un’atmosfera che – piacevolmente – congela il tempo per lasciar godere il corpo e lo spirito dell’eccitazione dei sensi.

Ho visto scorci magici nascosti tra le nebbie dei monti e tramonti dominare sul mare. Eccone alcuni.